Marea / a Gluten

Trio Tsaba/Jessica D'Angelo

MAREA (primo studio)

Compagnia Arearea / Trio Tsaba

Ideazione e coreografia: Irene Ferrara

In scena: Irene Ferrara, Angelica Margherita, Nicol Soravito

Musiche: Max Richter, Robert Fripp, Brian Eno, N’to, Depeche Mode, Vessel

Selezionato da: Strabismi Festival 2020

Con il sostegno di: Compagnia Arearea

Ringraziamenti: Mattia Cuttini, Alessia Furlanut

 

α GLUTEN

Artemis Danza/Jessica D’Angelo

Regia: Jessica D’Angelo

Con: Coralie Meinguet e Jessica D’Angelo

Musiche Originali: Nelson Mallè Ndoye, Alessandro Nicolini, Alessandro Zanin

Voce: Agostino Rocca

Light designer: Giacomo Casadei

Scenografia: Federico Cinetto

Produzione: Artemis Danza

Co-produzione: La Sfera Danza

MAREA

 

Il rosso è il colore della vita. E’ il sangue, la passione, la rabbia. E il flusso mestruale e il sangue dopo la nascita. Il rosso è il colore dell’amore. Il cuore che pulsa e le labbra affamate. E’ le rose, San Valentino, le ciliegie. Il rosso è il colore della vergogna. (Mary Hogan)

 

Marea è il fenomeno periodico che provoca l’innalzamento (flusso) o l’abbassamento (riflusso) delle grandi masse d’acqua del nostro Pianeta, a causa dell’attrazione gravitazionale del Sole e soprattutto della Luna.

Marea è una grande massa liquida che fluttua o avanza o s’innalza producendo danni o generando una sensazione di pericolo.

Esiste la marea di pensieri, sensazioni e sentimenti, per lo più in tumulto. Marea è una grande quantità.

In scena tre donne parlano di femminilità, scoprendone ed esaltandone i lati, in una struttura coreografica che ha per base il processo del ciclo mestruale.

Un riconoscimento della bellezza degli eventi naturali per ciò che sono, senza le sfumature del grottesco.

 

A seguire

 

α GLUTEN

“Il lavoro oscilla tra l’armonia ed il conflitto, l’amore per il cibo e l’odio per l’imposizione sociale di un’alimentazione iper-glutinata identificata nella pasta.”

 

“α Gluten” Il lavoro nasce dal bisogno di denunciare un dramma che spesso viene confuso con un capriccio.

S’ispira ad un’esperienza quotidiana che presenta molti ostacoli. Nella vita di ogni giorno le attività più banali costringono il celiaco a vivere momenti di esclusione, in questo la tradizione culinaria italiana entra in conflitto con la malattia.

“α Gluten” si pone tra gli obiettivi quello di sensibilizzare ed informare il pubblico sulla “celiachia”, malattia di immunodeficienza della stessa famiglia del diabete e

dell’AIDS.

Le diverse qualità di movimento consentono di esprimere lo stato del celiaco attraverso la danza, il sostegno umano diviene necessario nella vita così come nella scena. La società non sempre va incontro a quelli che sono i bisogni primari, si vive una lotta continua con sé stessi per la diversità.

Lo spettacolo si orienta verso un panorama più ampio, che lascia libertà allo spettatore di visualizzare altri tipi di disturbi alimentari legati, per alcune affinità, alla celiachia, come ad esempio all’ anoressia o bulimia.

Il cibo è un’ossessione.

 

 

Prossime
date

Lo Studio

Via Fabio di Maniago 15, Udine

Info / prenotazioni

Lo Studio — Centro di formazione di danza contemporanea

Prenotazione obbligatoria mandando un messaggio al numero (+39) 345 768 0258

E-mail: info@arearea.it

a gluten jessica d'angelo
a gluten jessica d'angelo
marea arearea