Tina Modotti – Gli occhi e le mani

Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino

breve viaggio per due voci e una chitarra

testo di Alberto Prelli
voce Nicoletta Oscuro
voce e chitarra Matteo Sgobino
disegno luci Angela Vanone

con il sostegno dell’associazione Genia di Madrisio di Fagagna

Un flusso di parole e musica per scivolare tra le pieghe di una potente umanità. Lo spettacolo ripercorre le vicissitudini di Tina, dall’infanzia udinese fino alla morte in Messico, attraverso le emozioni e la fierezza, gli abbandoni e le incertezze, gli slanci febbrili e le delusioni di una vita vissuta senza sconti. Un viaggio intimo dove le parole, il canto e la musica, legata ai suoi luoghi e alle sue geografie, si fondono per ridisegnare un emotivo ritratto di donna. Una Tina Modotti inedita in un continuum narrativo e musicale delicato e struggente.
L’intero spettacolo, di cui è stato prodotto il Cd, è attraversato dalla musica, dalle villotte ai canti di filanda, dagli swing made in USA ai canti popolari latino-americani, utilizzando il canto a due voci e la chitarra. La musica inoltre accompagna il racconto creando tappeti sonori e suggestioni narrative.

Prossime
date