Teatri

Colugna di Tavagnacco

Teatro Luigi Bon

Via Patrioti, 29 – Colugna di Tavagnacco (UD)

Inizio spettacoli
20.45
Info & prenotazioni

tel: 0432 543049
email: info@fondazionebon.com

in fase di definizione

Spettacoli

COLUGNA DI TAVAGNACCO, DALLE RADICI DI UNA COMUNITÀ OPERAIA

 

L’attuale Fondazione / Teatro Luigi Bon nasce nel 1896, in un paese economicamente florido della provincia friulana, Colugna, con l’intento di riunire alcune attività culturali dell’epoca in un’unica gestione. La compagnia teatrale, la società corale e il corpo bandistico si uniscono e decidono di costruire sotto la guida illuminata del diciassettenne Luigi Bon (che sarà poi fondatore della Banca del Friuli e uno stimato consulente economico ministeriale), il teatro e alcuni stabili annessi.

Oltre che verso attività culturali e ricreative, l’Ente, con gli anni si indirizza su altri settori socialmente utili: sorgono l’asilo infantile, la scuola di musica e le scuole professionali che formano una generazione di artigiani. Le mutate condizioni sociali faranno sì che l’asilo e le scuole professionali vengano gestite direttamente dallo Stato indirizzando così ancor di più le Istituzioni di Educazione e Istruzione Professionale Ente Morale Fondazione Luigi Bon verso la cultura.

 

Gli sviluppi contemporanei

Negli ultimi lustri l’attività si è evoluta facendo diventare il Teatro Bon un vero piccolo gioiello sia da un punto di vista architettonico sia per quel che concerne l’originalità delle attività proposte. Centrate sulla musica, esse non trascurano comunque altre forme d’arte e in particolare la prosa. Naturale quindi la lunga e proficua collaborazione con l’ERT che di anno in anno si è arricchita.

Il piccolo ma accogliente spazio del Bon è una cornice ideale per monologhi o pièce a tema che richiamano un pubblico da tutto esaurito. Nella sua nuova veste multidisciplinare l’ERT trova altresì un naturale interlocutore musicale nella Fondazione Bon che, grazie alla sua Filiera musicale, realizza produzioni di qualità, circuitate sul territorio regionale. Una sinergia non di facciata, ma fattiva, che non potrà che ampliarsi.

 

Claudio Mansutti

direttore artistico del Teatro Luigi Bon