Se non posso ballare… non è la mia rivoluzione

di Serena Landini, con Lella Costa
Stagione
2021/2022

ispirato a Il Catalogo delle donne valorose di Serena Dandini

con Lella Costa

progetto drammaturgico: Serena Sinigaglia

scrittura scenica: Lella Costa e Gabriele Scotti

scene: Maria Spazzi

regia di Serena Sinigaglia

ambientazione sonora: Sandra Zoccolan

costumi: Antonio Marras

 

progetto: Mismaonda

produzione: Centro Teatrale Bresciano e Carcano Centro d’Arte Contemporanea

Mary Anderson ha inventato il tergicristallo. Lillian Gilbreth la pattumiera a pedale.

Maria Telkes e l’architetto Eleanor Raymond i pannelli solari. Entrano in gruppo, scambiandosi idee geniali per migliorare il vivere quotidiano. Ci sono Marie Curie, Nobel per la fisica, e Olympe De Gouges che scrisse la Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina. Ci sono Tina Anselmi, primo ministro della Repubblica italiana, e Tina Modotti, la fotografa guerrigliera. Martha Graham che fece scendere dalle punte e Pina Bausch che descrisse la vita danzando. E poi c’è Maria Callas con la sua voce immortale come immortale è il canto poetico di Emily Dickinson. C’è Angela Davis che lottò per i diritti civili degli afroamericani e c’è la fotoreporter llaria Alpi. Le sorelle Bell: Vanessa e naturalmente Virginia, la Woolf!

 

Entrano una dopo l’altra, chiamate a gran voce con una citazione, un accento, una smorfia, un lazzo, una canzone, una strofa, un ricordo, una poesia, un gemito, una risata. O solo col nome, che a volte non serve aggiungere altro. Entrano nel gran salone da ballo ciarlando e muovendo le vesti. Si aggirano come fossero, finalmente, felici tutte, per dirla con Elsa Morante che è lì con loro. E ballano. Ballano Ingrid Bètancourt, Hannah Arendt, Annie Besant, Grazia Deledda, Iolanda D’Aragona, Anna Frank, Eloisa, Artemisia Gentileschi e molte, molte altre, fino a farci girare la testa ed essere più di… cento!

 

Una al minuto. Tante, eppure non ancora tutte le valorose nella voce e nei gesti di Lella Costa che, come un gran cerimoniere, le invita a entrare e balla con loro. Perchè, come disse magistralmente e per sempre una di loro, Emma Goldman, se non posso ballare questa non è la mia rivoluzione.

 

 

Prossime
date

Teatro Comunale

Corso del Popolo, 20 – Monfalcone (GO)

Info / prenotazioni

tel: 0481 494369
web: www.teatromonfalcone.it

email: teatro@comune.monfalcone.go.it

 

Orari biglietteria
dal lunedì al sabato
17.00 / 19.00
tel: 0481 494664

Teatro Comunale

Corso del Popolo, 20 – Monfalcone (GO)

Info / prenotazioni

tel: 0481 494369
web: www.teatromonfalcone.it

email: teatro@comune.monfalcone.go.it

 

Orari biglietteria
dal lunedì al sabato
17.00 / 19.00
tel: 0481 494664

Date
precedenti

se non posso ballare non è la mia rivoluzione lella costa
se non posso ballare non è la mia rivoluzione lella costa
se non posso ballare non è la mia rivoluzione lella costa
se non posso ballare non è la mia rivoluzione lella costa
se non posso ballare non è la mia rivoluzione lella costa
se non posso ballare non è la mia rivoluzione lella costa