Teatri

Lestizza

Auditorium Comunale

Via delle Scuole, 5/B – Lestizza (UD)

Inizio spettacoli
20.45
Info & prenotazioni

email: biglietteria@ertfvg.it

 

Comune di Lestizza (UD)
Ufficio Protocollo
tel: 0432 760896

protocollo@comune.lestizza.ud.it

RECUPERI STAGIONE 2019/2020

Biglietti:

Intero € 22 / Ridotto € 20

 

STAGIONE 2020/2021

Biglietti:

Intero € 22 / Ridotto € 20

 

Abbonamento 2 spettacoli*:

Intero € 34 / Ridotto € 30

*2 tagliandi d’ingresso: in caso di annullamento di uno o più spettacoli per causa di forza maggiore, lo spettatore avrà diritto al rimborso della replica non andata in scena

 

CAMPAGNA ABBONAMENTI

In Comune, calendario in via di definizione

 

PREVENDITA BIGLIETTI

In Comune, all’Ufficio Protocollo, il martedì e il giovedì precedenti allo spettacolo dalle 16.00 alle 18.00.

Spettacoli

LESTIZZA, CON L’ECO DELLE EMOZIONI

 

“Nella serata di inaugurazione del Teatro Comunale di Lestizza, promossa dalla Amministrazione comunale, con i discorsi e l’atmosfera festosa che la circostanza merita, seduto su una poltrona delle ultime file del teatro affollato, tendo l’orecchio nel buio ai bisbigli, ai sussurri, alle mezze parole della gente che mi ritrovo attorno, e tra le quali mi pare di intuire unanimi apprezzamenti. Che il luogo è bello – si dice pianino – che il palcoscenico si apre per sorprendere con le sue luci. E poi la platea ben orientata e l’accoglienza delle poltrone.

Per farla breve, un’emozione comune. Tanto da spingermi a chiedere sottovoce a un vicino cosa pensa di quell’intreccio di condotte, di cavi, di travature che dalla volta a botte incombe un po’ minaccioso. “Sembra un drago” mi risponde piano. Un drago lassù che ci tiene d’occhio, bonario e giocherellone. Teatro nel teatro. E contentezza, che permane quando i ragazzi della Scuola media con una loro insegnante propongono un murale per l’atrio porticato del teatro. Il Comune acconsente e li incoraggia.

Colori, segni di gioia, di gioco, di libertà, di amore per il bello. Forse anche, chi lo sa, per la solidarietà, l’accoglienza, l’incontro aperto e solidale fra diversi. La nostra gente, il nostro territorio che si segnalano per la cultura, per l’arte, per il rispetto dell’ambiente.

Sono passati quasi trent’anni dal primo progetto del Teatro Comunale di Lestizza. Quasi venti dall’ultimazione dell’opera. Tanti particolari tecnici, nomi e incontri fra persone coinvolte nelle diverse fasi, sequenza ordinata dei lavori, costi puntuali degli interventi e quant’altro si sfarinano piano piano nel ricordo e perdono di consistenza e precisione. Restano le emozioni. Quelle sì. Le emozioni reggono intatte”.

Nella testimonianza di Ivano Urli, il sindaco che negli anni ‘90 si adoperò per la costruzione dell’auditorium comunale di Lestizza, rimane viva l’eco di un’attenzione teatrale che è ancora forte nel piccolo comune, cui l’ERT presta collaborazione dal 2003, e che viene alimentata anche dalle numerose compagnie amatoriali ospiti della sala. Nel segno di una maggior partecipazione sono state avviate formule che permettevano, utilizzando un unico abbonamento, di assistere agli spettacoli nelle vicine Codroipo (formula ancora attiva) e Camino al Tagliamento.

Segno che la cultura è capace di unire trasversalmente gli intenti di più amministrazioni, per il raggiungimento di un unico e nobile obiettivo condiviso.

 

Ilario Marangone

consigliere comunale di Lestizza con delega alle Attività teatrali e membro del CDA dell’ERT FVG